Asteroidi: il meteorite in Russia

Asteroidi: arrivano i meteoriti sulla Terra

La meteora derivante da uno degli asteroidi del Sistema solare che è esplosa sulla Russia Venerdì 15 febbraio era leggermente più grande di quanto si pensasse e più potente, troppo, dicono gli scienziati della NASA. L’ esplosione della meteora russa sulla città di Chelyabinsk ha provocato il ferimento di più di 1.000 persone. Venerdì pomeriggio, gli scienziati della NASA hanno stimato che il meteorite ha scatenato una forza equivalente a 300 kiloton durante l’esplosione. ( per altre informazioni sugli asteroidi: Asteroidi: i piccoli corpi celesti del Sistema Solare )La stima di energia è stata successivamente aumentato a 470 kiloton. Ma Venerdì in giornata, la NASA ha rivisto le sue stime sulle dimensioni e la potenza dell’esplosione della devastante meteora. La dimensione del meteorite è ora ritenuta un po’ più grande – circa 55 piedi (17 m) di larghezza – con il potere della stima di esplosione di circa 500 kilotoni, 30 kilotoni superiori rispetto a prima, come riferito dai funzionari della NASA in un comunicato. Il meteorite è stato anche notevolmente più massiccio di quanto si pensasse. Inizialmente era stimato con una massa della roccia spaziale a circa 7.000 tonnellate.

Altre informazioni utili

asteroidi: meteorite

asteroidi: meteorite in russia

Gli scienziati del Propulsion Laboratory della NASA Jet a Pasadena, in California, ora dicono che il meteorite pesava circa 10.000 tonnellate ed era in viaggio a 40 mila miglia all’ora (64373 chilometri all’ora), quando è esplosa. “Queste nuove stime sono state generate utilizzando nuovi dati che erano stati raccolti da cinque stazioni di infrasuoni supplementari situate in tutto il mondo – la prima registrazione della manifestazione arriva dall’ Alaska, ad oltre 6.500 chilometri da Chelyabinsk,” i funzionari JPL hanno spiegato nella dichiarazione. Il meteorite staccatosi dall’asteroide entrato nell’atmosfera terrestre è esploso su Chelyabinsk alle 10:20 pm EST il 14 febbraio (03:20:26 GMT il 15 febbraio). La meteora ha brevemente eclissato il sole durante l’evento, avvenuto poche ore prima di un’esplosione di un’altra roccia spaziale più grande – 150 metri di larghezza (45 metri) asteroide 2012 DA14 .( Vi consigliamo per un approfondimento sugli asteroidi anche la lettura di: Il sistema solare: una breve introduzione )

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *