La Stella di Scholz che sfiorò il Sistema Solare: ecco la storia

Sapete cosa accadde settantamila anni fa? La Stella di Scholz sfiorò il nostro Sistema Solare. Vediamo tutto nel dettaglio!
Come detto, questa stella passò molto vicino al nostro Sistema Solare, a circa 0.6 anni luce dal nostro Sole.
Cosa significa e perché è così importante parlarne oggi, a tantissimo tempo di distanza? Si presume che la sua attrazione gravitazionale abbia influenzato anche la traiettoria di diversi corpi fra asteroidi e comete presenti nella nube di Oort.

La scoperta dell’evento venne fatta nel 2015, ma in quel momento c’erano alcuni dubbi in merito. Nuove conferme, invece, sono arrivate proprio in questi giorni. Un nuovo studio dei fratelli Carlo e Raul de la Fuente Marcos della Complutense University of Madrid assieme a Sverre J. Aarseth dell’University of Cambridge è stato pubblicato e parla proprio di questo! Ora la notizia, quindi, sembra essere certa, dato che ci sono altre evidenze!

Ecco cosa è stato detto in merito:

«Usando simulazioni numeriche abbiamo calcolato i radianti o la posizione nel cielo da cui tutti questi oggetti iperbolici sembrano provenire. Ci si aspetterebbe che queste posizioni siano distribuite in maniera omogenea nel cielo, in particolare se questi oggetti vengono dalla nube di Oort; ciononostante, ciò che abbiamo trovato è molto differente: un accumulo di radianti statisticamente significativo. La pronunciata maggior densità appare proiettata nella direzione della costellazione dei Gemelli, che corrisponde con l’incontro ravvicinato della stella di Scholz».

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *