Ma quanti sono i pianeti del sistema solare?

In quest’ultimo periodo si parla molto della possibile presenza di un nono pianeta del sistema solare che, però, ad oggi ancora non è stata provata! Si tratta, però, di una ipotesi non troppo remota, che spinge gli studiosi del settore a chiedersi se nel sistema solare ci siano ben 10 pianeti o forse anche di più.

Stando a quanto si legge in uno studio che è stato recentemente pubblicato su Monthly Notices Of The Royal Astronomical Society, è possibile presupporre che, ai confini del nostro sistema solare, ci siano altri pianeti. Potrebbero essere 1 o 2, ma anche di più e al momento nessuno può dirlo con certezza. In marito alla questione si sono espressi anche gli scienziati del California Institute of Technology (Caltech), che sono riusciti a produrre le prove dell’esistenza di un eventuale nono pianeta nel Sistema Solare.

Gli appassionati della materia, infatti, ricorderanno molto bene che i ricercatori statunitensi Konstantin BatyginMike Brown hanno recentemente affermato che le insolite orbite di sei oggetti trans-nettuniani estremi ( ETNO, Extreme Trans-Neptunian Objects ) si potessero spiegare solo attraverso quella che è la presenza di un pianeta di enorme massa, che, per questo motivo, sarebbe quindi capace di influenzare gravitazionalmente questi oggetti.

Un’ipotesi affascinante che, come detto in precedenza, risulta essere non troppo remota e, pertanto, da prendere in considerazione!

Quando si parla del nono pianeta, si fa riferimento a quello che è stato chiamato Planet Nine: questo corpo porterebbe a 9 il numero dei pianeti. Ricordiamo che nel 2006 Plutone fu definito non più pianeta a tutti gli effetti, bensì pianeta nano. Pertanto, con questa scoperta il numero ritornerebbe a 9 e potrebbe finanche crescere. Dal momento in cui è stato dato l’annuncio di questa scoperta, a gennaio del 2016, gli studiosi provenienti da tutto il mondo si sono mossi al fine di riuscire a capire se questo pianeta possa realmente esistere e quale sia stata la sua genesi.

Articoli correlati:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *