Nettuno pianeta: caratteristiche fisiche

La storia di Nettuno pianeta

Nettuno pianeta è stato scoperto il 23 settembre 1846. Nettuno fu il primo pianeta la cui esistenza venne prevista dai calcoli matematici prima che fosse effettivamente visto da un telescopio. In accordo con tutti gli altri pianeti visibili nel cielo, a questo nuovo pianeta è stato dato un nome dalla mitologia greca e romana – Nettuno, il dio romano del mare. La copertura nuvolosa di Nettuno ha una tinta particolare, di un blu vivido che è in parte dovuto ad un composto non ancora identificato e il risultato dell’assorbimento della luce rossa da parte del metano nei pianeti per lo più dall’azione di idrogeno ed elio. Le foto di Nettuno rivelano un pianeta blu, ed è spesso chiamato gigante di ghiaccio, dal momento che possiede una spessa miscela fangosa fluida di acqua, ammoniaca e ghiacci di metano sotto la sua atmosfera ed è circa 17 volte della Terra di massa e quasi 58 volte il suo volume. – Per ulteriori informazioni vi consigliamo anche la lettura del seguente articolo Nettuno: la storia della scoperta del pianeta

Caratteristiche fisiche

nettuno caratteristiche fisiche del pianeta

nettuno caratteristiche fisiche del pianeta

I venti di Nettuno possono arrivare fino a 1.500 miglia all’ora (2.400 chilometri all’ora), raggiungendo la velocità più alta rilevata nel sistema solare. Questi venti sono stati collegati con una grande tempesta scura che Voyager 2 ha rintracciato in una parte dell’emisfero sud di Nettuno nel 1989. Questa tempesta, simile ad una macchia dalla forma ovale, era abbastanza grande per contenere tutta la Terra, e si è poi spostata verso ovest a quasi 750 miglia all’ora (1.200 chilometri all’ora). Questa tempesta sembrava essere svanita quando il telescopio spaziale Hubble ha iniziato la sua attività di osservazione. Hubble ha anche rivelato l’aspetto e la successiva dissolvenza di altri due grandi macchie scure negli ultimi dieci anni. Altri approfondimenti a riguardo li trovate in Pianeti Sistema Solare: una breve introduzione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *