Perdita di massa del Sole: la NASA la misura grazie a Mercurio

Per la prima volta in assoluto, la perdita di massa del Sole è stata effettivamente misurata su dei valori tecnici e non teorici. Un bel passo in avanti, quindi, quello compiuto dalla NASA, che sta utilizzando Mercurio per ottenere i risultati in questione. In che modo? Lo vediamo subito!

Come la NASA calcola la perdita di massa del Sole

Le orbite dei pianeti nel nostro sistema solare stanno cambiando e si stanno espandendo. Il perché di tutto ciò è riconducibile a un indebolimento di quella che è la forza gravitazionale del Sole che, invecchiando, sta perdendo massa. Proprio a tal proposito, un team scelto di esperti di NASA e MIT stanno, per la prima volta, facendo i loro calcoli per stabilire l’effettiva portata di questa perdita di massa. Il tutto è possibili osservando quelli che sono i cambiamenti dell’orbita di Mercurio.
Si tratta di un importante passo avanti perché, in questo modo, si hanno dei valori più precisi rispetto a quelli basati su calcoli teorici. Il tutto si collega alla stabilità della costante gravitazionale G. Sappiamo che questa è considerata un numero fisso, ma si deve in ogni caso capire se si tratti veramente di una costante, o meno. Proprio questo è lo scopo dello studio su Mercurio, che inizia a dare i suoi risultati!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *