Sistema solare per bambini: imparare divertendosi

Sistema solare per bambini: imparare e divertirsi è possibile

Il sistema solare per bambini è davvero un mistero e ricco di fascino: ecco come è possibile dare una spiegazione più che esauriente per farli entrare a piccoli passi nel mondo dell’astronomia, ma in modo semplice, adatto a loro, e perché no? Anche divertente! Il sistema solare è nato 4,55 miliardi anni fa, da una nebulosa solare. Tutte le particelle della nebulosa erano ‘programmate’ per ruotare ed attirare l’un l’altro. A forza di girare, questa nube si è riscaldata e il centro, il materiale si è contratto su se stesso, il che ha dato vita a una stella, e questa stella è il nostro attuale Sole. Per avere altre informazioni su questo argomento:Sistema solare 3d: ecco Spacecraft 3d.

Sistema solare per bambini: cosa successe nel sistema solare durante la formazione

Sistema solare per bambini: imparare divertendosi

Sistema solare per bambini: imparare divertendosi

Per quanto riguarda i pianeti, c’è da sapere che intorno alla stella, la temperatura era alta, ma le regioni più remote della nebulosa sono state congelate. In un milione di anni si sono poi formati poi i nuclei dei pianeti giganti (Giove, Saturno, Urano e Nettuno). I pianeti gassosi sono più piccoli. Allo stesso tempo il disco che circondava il Sole si raffreddò e nella zona in cui la temperatura era elevata sono nate le orbite di planetoidi. Si tratta di grandi asteroidi. Per almeno un miliardo di anni, tali organismi sono stati oggetto di un violento bombardamento di meteoriti, i resti della nebulosa che ha formato la fascia di asteroidi tra Marte e Giove e la fascia di Kuiper oltre Plutone. Per quanto riguarda la formazione dei satelliti invece, ecco come andò. I satelliti sarebbero piccoli pezzi di rocce che formano anelli che sono legati tra  loro per formare satelliti. Altri approfondimenti anche in Pianeti sistema solare e tutti i corpi visibili in cielo.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>